Abusivo? Non ti voto.

Questo blog nasce per creare un movimento di opinione trasversale contro la pratica dei manifesti abusivi in particolare quelli dei partiti politici.

I manifesti abusivi,  simbolo della brutta politica, sono:

  • antiecologici (la colla, la carta usate in un tempo in cui tutti hanno un cellulare per ricevere sms e molti, moltissimi ormai usano il web)
  • illegali (laddove attaccati negli spazi non destinati a tale uso come cassonetti dell’immondizia, muri di palazzi o addirittura spazi destinati ad altre affissioni)
  • danneggiano il commercio perché spesso coprono i manifesti regolarmente pagati dalle imprese locali per pubblicizzare le loro attività
  • abusivi quando sono affissi sugli spazi preposti senza pagare la tassa
  • impiegano (anche) i fondi del finanziamento ai partiti
  • brutti perché rendono brutte le città italiane spesso veri e propri patrimoni artistici
  • sfruttano spesso lavoro nero
  • contribuiscono a diminuire il livello culturale del dibattito politico

Dietro questo blog c’è un gruppo di giovani di tutti i partiti politici anche per dimostrare che la Questione Morale non è patrimonio di una parte politica, ma è un principio che deve appartenere a tutti.

Chiediamo:

1) ai partiti di rinunciare immediatamente a questa pratica e di definire provvedimenti per chi usa il loro simbolo per fare manifesti

2) ai sindaci:

          a) di elevare multe a chi viola il regolamento comunale delle affissioni

          b) di predisporre spazi e regole per consentire poche ed ecologiche affissioni anche entrando nel merito della regolamentazione dei materiali e della manodopera utilizzata.

3) ai candidati, agli eletti e ai dirigenti dei partiti di dissociarsi puntualmente ogni volta che il loro nome compare su un manifesto abusivo, impegnandosi dunque a concordare la propria partecipazione ad eventi e campagne solo dopo essersi assicurati che non verranno promosse abusivamente.

Non stiamo chiedendo tanto. Forse stiamo chiedendo attraverso questa piccola battaglia una politica diversa. Meno sciatta, meno urlata, più responsabile e che non si misuri sui soldi che partiti e candidati hanno per tappezzare le città di manifesti.

Quelli di #abusivonontivoto

Annunci

About calicata

Classe 1976, ingegnere meccanico, da settembre 2017 sono tornata a vivere a Roma dopo un'esperienza in FCA Netherlands (e una ventina di traslochi in giro per l'Italia) come Managing Director, per assumere la carica di Sales Director per Mazda Motor Italia, un marchio automobilistico fuori dagli schemi che crede in cose in cui nessuno crede dal motore rotativo ai motori benzina che funzionano come i diesel e inquineranno meno dei motori elettrici. Da maggio 2015 siedo nel Consiglio di Amministrazione (CDA) di ANAS, cercando di servire il Paese e di dare un piccolo contributo per colmare il gap infrastrutturale italiano. Di notte scrivo libri: Quattro ed.Il Dito e La Luna 2006, Verrai a Trovarmi d'inverno ed. Hacca, 2011, "Ho dormito con te tutta la notte", ed. Hacca 2014.

One response to “Abusivo? Non ti voto.”

  1. Anna Pelliccia says :

    concordo pienamente……. come ” anche “che che ci sono persone oneste dentro ai partiti e ti posso assicurare che è molto difficile convivere E confrontarsi con IENE che si definiscono POLITICI.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: